AndrosBasket e il “campo maledetto”: palermitane a Civitanova Marche per l’andata delle semifinali

7 maggio 2019

CivMarcheAndros

AndrosBasket pronta a cominciare una nuova sfida da 80’, le palermitane vanno a Civitanova Marche per sfidare la Feba, sorpresa dei Playoff di A2: palla a due mercoledì alle 21.
La città marchigiane non evoca sicuramente bei ricordi alla società palermitana, che in A2 non è mai riuscita a battere le “momò” sul loro campo. Nei quattro precedenti poker di sconfitte per Palermo, nei modi più disparati: con gran scarto, con piccolo scarto (esempio il 74-68 di quest’anno, margine anche più largo di quanto detto dal match), vanificando vantaggi o non capitalizzando rimonte incredibili. Partite diverse, annate e gruppi diversi, una sola cosa in comune: il referto giallo a fine gara.
Proprio per questo AndrosBasket prende con le molle un impegno contro una squadra partita con l’ottava testa di serie in questi Playoff: le marchigiane hanno faticato sino all’ultimo per esserci (fondamentale anche la vittoria di poco più di un mese fa proprio contro AndrosBasket) e giocano senza alcun tipo di pressione o peso. Con questo atteggiamento è arrivata la vittoria sul doppio confronto contro La Spezia, prima classificata della regular season: le protagoniste? La solita Perini, la 2001 Orsili, una batteria di giocatrici solide e intense tra cui spicca De Pasquale.
AndrosBasket al completo per l’impegno in terra marchigiana: tra le dieci convocate torna la 2001 Casiglia, dopo le fatiche del Concentramento Interregionale Under 18. Gruppo in buone condizioni, che ha preparato con gran intensità l’impegno nell’allenamento che ha preceduto la partenza. La squadra è arrivata a Civitanova nella mattinata di martedì e col benestare della società locale svolgerà due sedute al palazzetto, oggi e domani. La sera, infine, sarà il momento del match: da non sbagliare, perché un margine compromettente nella differenza canestri al termine dell’andata può certamente condizionare il resto del percorso.
La corsa Playoff delle ragazze di AndrosBasket è sponsorizzata dalla campagna “CostruiAmo il futuro – GUIDO GREEN”, realizzata del partner Sicily by Car per veicolare sostenibilità, energia pulita, innovazione, mobilità a impatto zero.
Sempre più nel vivo il progetto europeo “Road Towards the European Election”, con le nostre ragazze testimonial della campagna “Stavolta voto”. Per tutte le informazioni, con l’approfondimento su ogni attività UE, vi rimandiamo al nostro sito web androsbasketpalermo.it. Continua anche la nostra partnership con Sicilia Sea Food, nell’ambito del progetto “Sicilian Fish On The Road towards Italy”, per la promozione dei prodotti ittici locali e regionali.
La palla a due dell’incontro è prevista per le ore 21. Gli arbitri dell’incontro saranno Emmylou Mura di Cagliari e Mauro Davide Barbieri di Roma (curiosità: è la seconda volta di fila che viene designato un arbitro capitolino per il match delle palermitane). Diretta streaming del match sulla pagina Facebook 0766news – Trip Tv.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket si qualifica per le semifinali, domata Faenza

5 maggio 2019

AndrosFaenza-result

AndrosBasket protegge il vantaggio di undici punti e passa il turno nel doppio confronto con Faenza: 60-58 il risultato finale in un PalaMangano infuocato.
Atmosfera da Playoff e ottima presenza di pubblico per il match che vedeva AndrosBasket impegnata nel mantenere il vantaggio guadagnato al PalaBubani: missione compiuta, faticando ma senza mai arrivare vicini a quegli undici punti di scarto che rappresentavano un buon margine alla vigilia. Faenza arriva al massimo sul +6 nel corso di Gara 2, ma non riesce mai ad affondare per completare la rimonta: avversarie mai dome, guidate da Policari che fa registrare una delle più belle prestazioni avversarie viste al PalaMangano questa stagione, 23 punti con 7/9 da tre e una grinta spettacolare.
Ma, come dicevamo, è AndrosBasket a uscirne avendo la meglio: la squadra palermitana (senza le Under impegnate nei Concentramenti Interregionali, in panchina come decima c’è la 2004 Abbate) difende con abnegazione, manda quattro giocatrici in doppia cifra e ha risorse importanti dalla panchina come Manzotti e Cutrupi a dare il loro mattoncino. Faenza, accorciata dall’assenza di Ballardini e Meschi, distribuisce i punti con più fatica pur facendosi apprezzare per grinta e generosità.
Ancora una volta inizio parecchio ingessato, si segna pochissimo ma quando prendono ritmo le due squadre iniziano a dare spettacolo: Palermo risponde presente con due triple di Russo e Cupido (altra partenza sprint per lei, gran primo quarto) e si porta subito sul 21-15 a fine primo periodo. Le palermitane soffrono parecchio un metro leggermente diverso rispetto a Gara 1 e i maggiori problemi di adattamento li ha Vandenberg che rimedia tre falli in pochi minuti: al suo posto c’è una Cutrupi solida a rimbalzo (10 palloni catturati), brava in aiuto e che in attacco portando a scuola l’avversaria diretta mette anche la firma sul break poi chiuso dalla tripla di Manzotti per il 28-18 palermitano. Faenza reagisce con due triple (con un po’ troppo spazio) per Preskienyte e l’esuberanza della 2001 Franceschini e pareggia, ma una tripla di Costanza Verona sancisce il 31-29 al riposo.
Nel terzo periodo una gigantesca Policari prova a trascinarsi Faenza sulle spalle, ma grazie ancora all’attività delle sorelle Verona e a un’ispirata Manzotti (tripla e assist per Vandenberg per il 41-42), tiene a bada Faenza che chiude sul 41-44 a fine terzo periodo. Soglia mette il +5 a inizio ultimo parziale, Palermo si compatta ben presto e va addirittura avanti con un break di 7-0 (54-51). Si gioca ormai punto a punto ed è una buona notizia per le palermitane che possono gestire senza particolari difficoltà: il 60-58 lo segna Vandenberg in transizione dalla media, canestro vincente nei 40’ di gara, essenzialmente l’equivalente del sigaro della vittoria (o della ciliegina sulla torta che dir si voglia) sugli 80’. Può festeggiare Palermo con un pubblico da Playoff, importante “sesto uomo” per tutta la partita: quello che vorremo sempre vedere dalla nostra piazza e che oggi ci ha veramente scaldato il cuore. Adesso per AndrosBasket tempo di semifinali, l’avversaria sarà la Feba Civitanova Marche, a breve conosceremo orari e date: si comincia comunque già tra tre-quattro giorni, poco tempo per riposare.
Da segnalare l’ingresso in campo per le ragazze di AndrosBasket con le maglie di “CostruiAmo il futuro – GUIDO GREEN”: la campagna del partner Sicily by Car a favore di sostenibilità, energia pulita, innovazione, mobilità a impatto zero che affianca la squadra nella sua corsa Playoff. All’interno del match segnaliamo il nuovo appuntamento per la campagna d’informazione “Stavolta Voto”, che vede le nostre ragazze come vere e proprie testimonial in vista delle Elezioni Europee 2019. Come ogni partita siamo stati presenti per invitare ad andare a votare il 26 maggio 2019. Appuntamento anche per la nostra partnership con Sicilia Sea Food, nell’ambito del progetto “Sicilian Fish On The Road towards Italy”, per la promozione dei prodotti ittici locali e regionali. Prima del riscaldamento delle squadre per il match anche una bellissima esibizione dei bambini del Centro Minibasket presso l’Istituto Gonzaga di Palermo.

AndrosBasket Palermo-InfinityBio Faenza 60-58
AndrosBasket Palermo – Cupido 9 (4/4, 1/5, 1/4), Russo 11 (3/4, 1/10, 2/3), C. Verona 10 (3/4, 2/10, 1/1), M. Verona 11 (1/2, 5/9, 0/2), Vandenberg 6 (3/5); Manzotti 11 (1/1, 3/4), Cutrupi 2 (1/2), Miccio (0/2, 0/1), Novati ne, Abbate ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 14/44, T3: 7/15, Rimbalzi: 38, Recuperi: 4, Perse: 7, Assist: 16)

InfinityBio Faenza Schwienbacher 2 (1/5, 0/2), Franceschelli 6 (1/2, 1/2, 1/4), Policari 23 (0/2, 1/4, 7/9), Morsiani 3 (1/2, 1/5, 0/3), Preskienyte  15 (2/3, 2/5, 3/5); Franceschini 4 (2/2, 1/3, 0/1), Soglia 5 (3/4, 1/6), Caccoli (0/1), Ballardini ne, Bornazzini ne. All. Bassi, Vice: Bedeschi, Perna.
(T2: 8/31, T3: 11/24, Rimbalzi: 38, Recuperi: 3, Perse: 11, Assist: 15)

Arbitri –  Alexa Castellaneta di Bolzano e Dario di Gennaro di Roma.

NOTE
Parziali: 21-15, 10-14 (31-29), 10-15 (41-44), 19-14 (60-58).
Falli: AndrosBasket 18 – Faenza 13. Tiri liberi: AndrosBasket 11/14 – Faenza 9/15.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Cutrupi 10, Falli subiti Cupido/C. Verona/Russo 3, Assist Cupido 4, Plus/Minus C. Verona/Vandenberg +11.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

L’Under18 AndrosBasket vince ancora, ma a qualificarsi è Cagliari (nonostante la vittoria di ieri)

5 maggio 2019

WhatsApp Image 2019-05-05 at 11.31.41

Festeggiare un altro successo, ma ritrovarsi eliminati in favore proprio di una delle squadra contro cui hai vinto il giorno prima: succede anche questo nei Concentramenti Interregionali, AndrosBasket finisce seconda, passa il Cus Cagliari.
Le palermitane vincono brillantemente l’ultimo match della tre giorni di Roma, 63-45 contro Salerno. Ma non basta: il Cus Cagliari (sconfitto da AndrosBasket il giorno prima) batte Brindisi 70-49. Si chiude pari a tre nella classifica avulsa: Cagliari passa con un differenziale di +14, Palermo è seconda a +2, Brindisi è terza con -16.
La partita contro Salerno, come atteso alla vigilia, è tutt’altro che scontata per le nostre ragazze: AndrosBasket controlla il primo quarto per 17-10, salvo soffrire nel secondo la fisicità e la voglia di non chiudere a zero punti delle campane, che facendosi sentire sottocanestro ricuciono il margine sino al 27-26 di metà gara. Lo strappo decisivo delle palermitane però arriva al rientro dall’intervallo dove si vede tanta grinta e voglia e soprattutto concentrazione costante, la stessa che forse era mancata nel primo match (complice anche l’approccio con questo Concentramento) era mancata: il gruppo, dopo tre giorni di gara, è ancora sul pezzo e vola sul 45-33. Nell’ultimo quarto non si fermano le palermitane e allungano trovando punti che potrebbero servire in ottica differenza canestri complessiva e chiudendo con uno dei margini più ampi visti in questo raggruppamento molto equilibrato. +18, il finale all’ultima sirena è 63-45.
Purtroppo, come detto, il risultato non basta e nemmeno le due vittorie su tre partite: a qualificarsi è il Cus Cagliari. Per AndrosBasket rimane la consapevolezza di essersi dimostrata migliore nello scontro diretto contro chi si è poi effettivamente qualificato, e probabilmente il grande rammarico per l’occasione persa al primo giorno contro Brindisi (rimonta subita da +14) che di fatto è costata la fase successiva. Comunque un applauso va all’Under18 e a tutto il seguito (staff, dirigenti, genitori) per questa stagione molto positiva e che ha saputo regalare tante soddisfazioni!

Concentramento M, Gara 3: AndrosBasket Palermo-Salerno Basket ’92 63-45
AndrosBasket Palermo – Casiglia 18, Tumminelli 8, Cappelli 6, Caliò 18, Malara 2; Salamone, Gioè 4, Lipari, Nwachukwu 7, D’Amico ne, Polizzi ne, Labbruzzo ne. Dir. Acc. Perseu.

Salerno Basket ’92 – Papadisi 4, Fumo 8, Martella, Giulivo 19, Paradisi 10; Gasparro, Zacà, Di Maio, Puppo 2, Galizia 2, Cenerini ne. All. Forgione.

Arbitri –  Luca Ferri di Rieti e Andrea Taliani di Città Ducale (RI).
NOTE
Parziali: 17-10, 10-16 (27-26), 18-7 (45-33), 18-12 (63-45).

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket vince il suo primo match del Concentramento Under 18, battuto il Cus Cagliari

4 maggio 2019

WhatsApp Image 2019-05-04 at 18.33.35

Dopo la delusione, la grande gioia: non era facile, dopo la partita sfuggita nel finale contro Brindisi di appena 24 ore prima, ma le Under 18 AndrosBasket hanno saputo serrare le fila, ricompattarsi e rispondere sul campo il giorno dopo vincendo 57-50 contro il Cus Cagliari.
La partita è una prova di carattere per le nostre ragazze che prendono il controllo della partita da subito, chiudendo sul +7 il primo quarto e sul 34-25 il secondo. Ottima risposta anche nella seconda metà di gara, quella in cui si erava invece manifestato il calo il giorno prima, con la formazione siciliana che ha ben respinto ogni tentativo della formazione sarda, reduce da una bella vittoria il giorno prima per 59-46 contro Salerno. Al termine, con la sirena finale e il punteggio di 57-50, può partire la festa per quello che è un grande risultato. Ma già al ritorno in albergo ci sarà da pensare al prossimo impegno: domani alle 10 il match di chiusura del Concentramento, terzo e ultimo turno di gare decisivo.
L’avversaria, Salerno, ha perso 71-60 la partita contro Brindisi ma ha ancora residue speranze aggrappate non solo al suo risultato, ma anche a quello del secondo match di giornata. Allo stesso modo AndrosBasket dovrà vincere, poi ci sarà da fare attenzione alla sfida di domani alle 12 proprio tra Brindisi e Cagliari che a seconda del risultato potrebbe offrire una situazione di classifica definita o un nebuloso arrivo a tre con differenza canestri decisiva. Intanto, però, testa alle campane, formazione tosta e pronta a vendere cara la pelle. Ma AndrosBasket c’è, e la nostra Under 18 è pronta alla prossima sfida.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket ospita Faenza con 11 punti da difendere

4 maggio 2019

andfae

Quattro giorni dopo di nuovo in campo, per gli ultimi 40’ di una sfida appassionante: AndrosBasket si gioca tutto contro l’InfinityBio Faenza, domenica alle 18.30 al PalaMangano nel ritorno dei quarti di finale Playoff.
Si gioca secondo la differenza canestri, con ammesso il pareggio nel corso dei 40’. Le palermitane possono contare su un tesoretto di +11 accumulato grazie al 45-56 del PalaBubani, in una sfida in cui si è sentita tutta la tensione dei Playoff da entrambe le parti.
Dopo la partita del Bubani, è parsa evidente la consapevolezza che a decidere lo scontro saranno i minuti di domani. Pochi festeggiamenti, poche facce nervose, da entrambe le parti la consapevolezza che non è finita. In casa Faenza da monitorare la condizione di Ballardini, tenuta ancora fuori per risentimento muscolare e in dubbio per quella che è una sfida da dentro-fuori, la più importante della stagione. Assente Meschi per infortunio, il resto dell’organico dovrebbe esser il solito, con profondità e talento per impensierire le palermitane.
In casa AndrosBasket massima concentrazione, ma l’organico non sarà al completo. Assenti praticamente tutte le giovani impegnate nell’Interzona Under 18 organizzato in contemporanea con questi Playoff, per il decimo posto a referto la società ha premiato la classe 2004 Giulia Abbate, alla prima convocazione, poi ci saranno ovviamente tutte e nove le “senior” a roster, chi reduce d’acciacchi dopo mercoledì e chi meno. Coach Santino Coppa, al termine del match con Faenza, ha detto: «Adesso non bisogna abbassare la guardia, un errore può essere fatale. Non possiamo peccare d’inesperienza, questo bottino di undici punti è prezioso, ma non è finita e non ci possiamo permettere d’illuderci: stiamo coi piedi per terra. Invito il pubblico di Palermo a venire a sostenerci fino alla fine, domani, ne avremo bisogno». Le ragazze hanno sostenuto allenamento e video giovedì, poi una doppia seduta venerdì. Sabato di pausa e riflessione ma comunque una piacevole attività programmata in mattinata: la presentazione del progetto “CostruiAmo il futuro GUIDO GREEN” – Road to Playoff A2 in collaborazione con Sicily By Car. La campagna a favore di sostenibilità, energia pulita, innovazione, mobilità a impatto zero affianca AndrosBasket nella sua corsa Playoff e si configura con diverse attività in fase di avvicinamento al match.
All’interno della partita di AndrosBasket ci sarà spazio per il progetto europeo “Road Towards the European Election”, con le nostre ragazze testimonial della campagna “Stavolta voto”. Per tutte le informazioni, con l’approfondimento su ogni attività UE, vi rimandiamo al nostro sito web androsbasketpalermo.it. Continua anche la nostra partnership con Sicilia Sea Food, nell’ambito del progetto “Sicilian Fish On The Road towards Italy”, per la promozione dei prodotti ittici locali e regionali.
La palla a due dell’incontro è prevista per le ore 18.30. Gli arbitri dell’incontro saranno Alexa Castellaneta di Bolzano e Dario Di Gennaro di Roma. La società cercherà di offrire, nel limite dei mezzi a disposizione, la diretta streaming dell’incontro sulla sua pagina Facebook.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket e Sicily By Car, binomio vincente per il progetto “Guido Green”

4 maggio 2019

IMG_9462

AndrosBasket e  Sicily By Car insieme per il progetto “CostruiAmo il futuro – Guido Green” per promuovere sostenibilità, energia pulita, innovazione, mobilità a impatto zero.
La campagna, presentata sabato 4 maggio presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi è legata ai Playoff di Serie A2 dell’AndrosBasket Palermo con la realizzazione di video, t-shirt, striscioni, auto personalizzate e altre iniziative per diffondere il messaggio di un futuro pulito, un futuro Green attraverso lo sport e i suoi valori.
AndrosBasket Palermo, unica realtà palermitana e siciliana presente in A2 e ancora in corsa per giocarsi la l’accesso in A1, sarà veicolo di quest’idea sia nelle partite in casa che nelle trasferte, attraverso prima squadra e settore giovanile. Con la sua storia ormai quarantennale, la squadra è la società più longeva nel panorama palermitano, e oltre alla squadra di A2 può contare su delle giovanili di eccellente profilo (vincitrici della Serie C, qualificate alle fasi interregionali nelle categorie Under 18 e Under 16) e un settore Minibasket che conta circa un centinaio d’iscritti.
Sicily By Car, Compagnia a capitale interamente italiano leader nel settore dell’autonoleggio, nasce nel 1963 da un’idea di Tommaso Dragotto, attuale presidente. Oggi Sicily by Car vanta una flotta di 20.000 vetture, oltre 55 uffici presenti in tutti gli aeroporti e nelle principali città d’Italia, 4 uffici in Albania, più di 400 collaboratori. Di recente la Compagnia si è focalizzata sulla mobilità a impatto zero, con importanti progetti rivolti alla sostenibilità ambientale attraverso programmi di sensibilizzazione e la realizzazione del primo tour regionale a quattro ruote privo di emissioni inquinanti: Donna Sicilia, un progetto pilota a livello europeo che ha riscosso l’interesse internazionale.
Affidare ad AndrosBasket, una nazionale femminile, il nostro messaggio green è già garanzia di attenzione e di successo. E’ nei valori dello sport, nell’attenzione al rispetto per la natura, nel fare squadra per ottenere obiettivi comuni, che trovo perfetta assonanza con la Campagna Sicily by Car a favore della mobilità senza emissioni inquinanti.Così dichiara Tommaso Dragotto, presidente Sicily by Car e continua:Siamo al fianco di queste combattive ed energiche ragazze per costruire, con e grazie anche a loro, una strada di successi in tutti i sensi. L’energia che le contraddistingue sarà la nostra grande forza ed il leit motiv della campagna GUIDO GREEN per un’energia pulita, rinnovabile, sostenibile.”
È un grande onore ed un grande piacere condividere questo progetto -Costruiamo il futuro – tra Sicily By Car e AndrosBasket per promuovere la politica green della grande società di autonoleggio  presieduta da Tommaso Dragotto imprenditore siciliano da sempre capace di essere un passo avanti “ dice il Prof. Adolfo Allegra Presidente di AndrosBasket. “La freschezza dello sport dilettantistico di vertice quale AndrosBasket rappresenta” continua Allegra “si coniuga perfettamente con l’idea autonoleggio green che Sicily by car sta promuovendo”.
L’unione di AndrosBasket e dell’eccellenza del settore Sicily By Car volge quindi la propria attenzione verso una nuova sfida, quella per il nostro futuro: con la campagna “Guido Green” le ragazze alzano la palla a due di questo progetto con lo sguardo orientato verso il futuro, per vincere la partita più importante, quella ambientale.


Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Sicily By Car – Relazioni Esterne e Comunicazione
Giovanna Peri

AndrosBasket sconfitta nel primo match del Concentramento Interregionale, Brindisi rimonta da -14 e vince nel finale

3 maggio 2019

WhatsApp Image 2019-05-03 at 14.38.12

Inizia con una sconfitta il cammino nel Concentramento Under18 di AndrosBasket: Volorosa Brindisi vince 69-74, arrivando più lucida al decisivo finale di partita (9-25 nell’ultimo parziale) dopo tre quarti controllati dalle palermitane.
L’approccio di AndrosBasket con il Concentramento infatti è ottimo, grande energia e la giusta presenza a rimbalzo con le lunghe, che consentono di controllare agevolmente la prima frazione sul 24-12. Nel secondo periodo le palermitane arrivano anche sul +14, poi fanno qualche errore di scarsa concentrazione facendo avvicinare le brindisine: ma il comando sulla partita non è a rischio, 41-33 alla prima metà di gioco. Al rientro in campo subito un break per Palermo per tornare oltre la doppia cifra di vantaggio: la partita è comunque molto ondivaga nell’andamento, c’è un po’ tensione e Brindisi non molla nemmeno un secondo mostrandosi squadra tosta da affrontare. A dieci minuti dalla fine è 60-49. Nell’ultimo parziale le avversarie pugliesi vanno col massimo sforzo a cercare la rimonta, trovando punti e sfruttando tutte le situazioni di palla vagante per arrivare anche a -3 (63-60) a poco più di tre minuti dall’ultima sirena. Il resto è un po’ troppo confusionario per le palermitane che vanno sotto, hanno un lampo quando Nwachukwu trova pronta Malara per il provvisorio +1, ma poi vanno in black-out quando le pugliesi mettono un break di 0-4 risolutivo. Nel finale due occasioni per pareggiare con Gioè e Casiglia, che vengono sputate dal ferro mentre dall’altra parte arrivano i liberi del 69-74: inizia con una sconfitta il cammino a Roma, peccato per le poca lucidità nel finale, in una partita che per larghi tratti è sembrata alla portata della squadra, che comunque avrà occasione di riscattarsi domani alle 17 contro il Cus Cagliari, che nel secondo match di giornata ha battuto Salerno col punteggio di 59-46.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao