AndrosBasket si ferma in finale, Faenza agli spareggi

12 maggio 2018

PalermoFaenzaresult

AndrosBasket Palermo si ferma in finale Playoff, Faenza vince con merito per 66-72 nel match che assegnava un posto allo spareggio col Girone Nord.
Una partita dura, si sapeva, per AndrosBasket, che già da qualche settimana accusava un certo debito d’energie fisiche e nervose dopo un campionato alla rincorsa: prima alla Coppa Italia, poi ad Empoli, poi al terzo posto, infine al secondo. Contro una squadra leggera nella testa e senza pressioni le difficoltà sono venute a galla, sin dal primo periodo: Franceschelli buca la zona di AndrosBasket e risponde molto bene alle iniziative di Russo e Prėskienytė, poi penalizzata da due falli rapidi. 18 pari dopo un primo quarto molto godibile e intenso.
Nel secondo quarto AndrosBasket si fa viva anche con la panchina con Landi e Carrara che chiamate in causa mettono qualche punto prezioso. Si vede anche Miccio, sempre iper-marcata e controllata a vista, come per tutti i Playoff. Due liberi di Carrara danno ad AndrosBasket il +7 ma Faenza risponde colpo su colpo e con una tripla di Franceschelli allo scadere chiude sotto 36-32 al riposo lungo.
Nel terzo quarto il rientro palermitano è buono, con Prėskienytė subito indaffarata a metter punti sul tabellino, Faenza ha il merito di non abbattersi e torna sotto di uno con le triple di Schwienbacher e Ballardini (45-44). Da lì in poi si spegne la luce per AndrosBasket, che accusa forse il peggior calo della stagione dai tempi del match di Coppa Italia contro Crema e subisce un parziale di 4-14 suggellato dalla tripla dall’angolo di Ballardini, 49-58 con dieci minuti da giocare.
Con un PalaMangano abbattuto ma pronto a spingere la squadra di casa, Palermo ci prova ma viene sempre respinta da una Schwienbacher in giornata di grazia. Come tutta Faenza, che tira 10/25 da tre: un dato simile, in stagione, probabilmente s’era visto solo nelle sconfitte con Empoli e questa è la vera chiave del match. Il rientro di nervi di AndrosBasket c’è ma il destino è beffardo e prima sputa un tiro importantissimo di Russo, poi su una convulsa situazione di rimbalzo Carrara ha una buona opportunità ma Soglia è brava a salire a stopparla. Sarebbe stato il canestro del -3, dall’altra parte Morsiani mette il 63-70: la partita in sostanza finisce lì e il 66-72 della sirena finale vale solo per la cronaca. A Faenza gli onori ad AndrosBasket l’uscita tra gli applausi di un pubblico che ha comunque riconosciuto una grande stagione alle ragazze. Si chiude l’anno zero del progetto AndrosBasket, tutti pronti per ripartire sin da subito, per continuare a sognare un futuro di altissimo livello per la pallacanestro palermitana. Insieme.

AndrosBasket Palermo-Infinity Bio Faenza 66-72

AndrosBasket Palermo –  Russo 21 (4/4, 7/18, 1/2), Miccio 12 (4/5, 1/5, 2/9), Ferretti (0/1), Verona 4 (2/8), Prėskienytė 21 (2/3, 8/13, 1/1); Carrara 6 (2/2, 2/4), Landi 2 (1/2), Cerasola ne, Ferrara ne, Bonura ne, Tumminelli ne, Cappelli ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 21/51, T3: 4/12, Rimbalzi: 38, Recuperi: 4, Perse: 13, Assist: 14)

Infinity Bio Faenza Schwienbacher 19 (2/4, 4/9, 3/8), Franceschelli 12 (3/3, 2/4), Ballardini 13 (2/3, 3/8), Morsiani 12 (2/2, 5/11, 0/2), Soglia 8 (2/3, 3/6); Coraducci 6 (2/2, 2/2), Caccoli 2 (1/1), Minichino (0/1, 0/1). All. Bassi, Vice: Bedeschi.
(T2: 18/34, T3: 10/25, Rimbalzi: 29, Recuperi: 7, Perse: 12, Assist: 23)

Arbitri – Marco Marzulli di Milano e Laura Pallaoro di Trento.

NOTE
Parziali: 18-18, 18-14 (36-32), 13-26 (49-58), 17-14 (66-72).
Falli: AndrosBasket 15 – Faenza 16. Tiri liberi: AndrosBasket 12/14 – Faenza 6/9.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 9, Falli subiti Russo  5, Assist Verona 5, Plus/Minus Carrara +1.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Finale Playoff Girone Sud, AndrosBasket sfida la Faenza di Ballardini

11 maggio 2018

PalermoFaenza

Dopo una settimana intensa di Playoff, arriva il momento della verità: sabato alle 17.30 al PalaMangano AndrosBasket Palermo sfida l’Infinity Bio Faenza nella finale Playoff del Girone Sud, in palio un posto agli spareggi.
Una partita che forse in pochi si aspettavano: AndrosBasket ha fatto il suo nei Playoff da testa di serie, vincendo due partite condotte dall’inizio alla fine; Faenza, da settima classificata, è stata la vera e propria “Cenerentola” di questi Playoff, conquistando una quasi insperata finale da neo-promossa.
Le romagnole incarnano di per sé il concetto di matricola, con un organico giovane ed esperienza in A2 frammentaria: tra queste Schwienbacher e Franceschelli quelle con più “chilometraggio” in A2. Tra le debuttanti ha fatto molto bene Soglia, pivot classe 2000, decisiva nella semifinale vinta 68-73 a Bologna. Ma presentando Faenza non si può che parlare di Simona Ballardini: ala, coach, factotum, il cuore e l’anima della squadra. La giocatrice classe ’81, col suo gioco aggressivo e la sua capacità di andare in lunetta, rappresenta il rebus più difficile per lo staff di coach Santino Coppa, che la conosce bene avendola già allenata a Priolo e incontrata da avversaria.
In casa AndrosBasket la partita contro Civitanova Marche ha vissuto di chiaroscuri: tanta soddisfazione per la vittoria contro una squadra spigolosa, ma anche l’impressione di poter fare di più. Ha fatto piacere il ritorno in campo di Landi (seppur per pochi minuti e non al 100%), un po’ meno il piccolo problema alla caviglia di Verona. Naturalmente, il fattore PalaMangano sarà fondamentale, anche perché la percezione è quella di affrontare una squadra che non ha nulla da perdere, senza pressione, pronta a dare tutto in un’occasione davvero unica. La dirigente di AndrosBasket Simona Chines, tuttavia, pensa che anche Palermo debba interpretare la partita in questo modo: «Le ragazze devono vivere questa partita con la massima serenità, non abbiamo nulla da perdere e nessuna pressione perché fino a oggi abbiamo un’ottima stagione, specie considerato che a inizio anno il traguardo previsto era partecipare ai Playoff, all’interno di un progetto a lungo termine. – ha detto, aggiungendo però – Questo non significa che non vogliamo continuare a vincere, anzi. Credo in ognuna delle nostre ragazze e nel nostro grande coach Santino Coppa».
Palla a due alle ore 17.30, attualmente non sono disponibili le designazioni arbitrali per l’incontro. Per quanto riguarda la diretta streaming, la società concederà ancora una volta il servizio al partner 0766 News – Trip Tv sulla pagina Facebook dell’emittente.
Il programma dei Playoff di A2 prevede martedì la finale del Girone Nord tra Costa Masnaga e Alpo Villafranca, le vincenti delle finali dei due gironi si affronteranno la settimana prossima in una sfida a campo neutro in data, orario e sede da definire.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

 

AndrosBasket ottiene la finale del Girone Sud, sconfitta Civitanova

10 maggio 2018

PalermoFebaresult

AndrosBasket Palermo stacca il biglietto verso la finale, sconfiggendo Civitanova Marche per 65-55 al termine di una grande battaglia da Playoff.
La squadra palermitana inizia subito bene sfruttando la maggior fisicità, con le ospiti che si presentano senza Ceccarelli e Rosier alla palla a due e mancano dunque di qualcosa sottocanestro. Da dietro l’arco, Miccio mette due triple in avvio mentre sotto Prėskienytė comincia a macinare punti e rimbalzi (22 punti e 16 rimbalzi a fine match), 16-3 il parziale palermitano. Sul più bello però freno tirato per le isolane e Civitanova rientra trascinata dalla capitana Perini e dalla giovane Paoletti, 18-14 dopo il primo parziale.
La storia della partita sta tutta lì, con Palermo che soffre tanto l’intensità della squadra ospite ma al tempo stesso riesce sempre a rimanere sopra nel punteggio. Civitanova torna a -2, Ferretti la respinge con la bomba del 30-25. Mataloni e Paoletti si fanno sentire, dall’altra parte Russo e Prėskienytė ristabiliscono le distanze ed è 38-30 a fine secondo quarto.
Dopo l’intervallo e il sorteggio dei premi “Colori del Sole” tra il pubblico che numeroso ha affollato il PalaMangano, il canovaccio della partita non cambia: AndrosBasket a far male sottocanestro, Civitanova a rispondere. La squadra marchigiana non molla mai e trova risorse in Bocola e Trobbiani, oltre che nella strepitosa capitana Perini (pur con la difesa addosso di una Palermo costretta alla box and one): è lei che propizia il 47-42 a 10’ dalla fine. Un terzo quarto in cui AndrosBasket ritrova Landi per qualche minuto e anche Verona, che torna stoicamente in campo dopo un infortunio rimediato nel secondo quarto di gioco.
Nell’ultimo periodo AndrosBasket registra la difesa e i fantasmi di un’intera serata cominciano a fuggir via: Ferretti mette due punti importantissimi, Russo l’unica tripla del suo match (per lei 11 punti e 7 assist) e Prėskienytė continua a far male sotto le plance. Dai liberi Palermo vola sul +15 (62-47) con Ferretti e la partita scivola via: c’è il tempo per la reazione d’orgoglio di Civitanova che chiude comunque con un passivo onorevole, 65-55. Una parola va spesa per le marchigiane: organico ridotto per loro, ma un gioco intelligente ben orchestrato dalla panchina, tanto cuore e personalità anche dalle più giovani, una squadra vera in tutti i sensi. AndrosBasket però alla fine vince, è in finale e sabato si giocherà il posto allo spareggio Nord-Sud contro Faenza, “Cenerentola” dei Playoff. Si gioca ancora al PalaMangano, continua la corsa e servirà ancora, come nella giornata odierna, la spinta di tutta Palermo.

AndrosBasket Palermo-Infa Feba Civitanova Marche 65-55
AndrosBasket Palermo –  Russo 11 (2/4, 3/6, 1/6), Ferretti 7 (2/2, 1/3, 1/4), Miccio 8 (1/6, 2/7), Verona 10 (5/12), Prėskienytė 22 (4/4, 9/16); Landi, Carrara 7 (1/2, 3/6), Cerasola ne, Ferrara ne, Bonura ne, Tumminelli ne, Cappelli ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 22/49, T3: 4/17, Rimbalzi: 54, Recuperi: 6, Perse: 18, Assist: 21)

Infa Feba Civitanova Marche Perini  19 (5/7, 1/4, 4/7), Mataloni 5 (1/5, 1/3), Marinelli 3 (1/3), Trobbiani 2 (1/3), Bocola 7 (1/2, 3/7, 0/2); Orsili 3 (0/2, 1/5), Paoletti 16 (2/2, 4/11), D’Amico ne, Pelliccetti ne, Ceccarelli ne. All. Matassini, Vice: Melappioni.
(T2: 8/23, T3: 11/31, Rimbalzi: 21, Recuperi: 11, Perse: 12, Assist: 18)

Arbitri – Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA) e Alexa Castellaneta di Bolzano.

NOTE
Parziali: 18-14, 20-16 (38-30), 9-12 (47-42), 18-13 (65-55).
Falli: AndrosBasket 14 – Civitanova Marche 16. Tiri liberi: AndrosBasket 9/12 – Civitanova Marche 6/9.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 16, Falli subiti Russo/ Prėskienytė 5, Recuperi Miccio 3, Assist Russo 7, Plus/Minus Prėskienytė +21.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket sfida Civitanova Marche nelle semifinali Playoff

8 maggio 2018

PalermoCivi

A quattro giorni dall’ottima vittoria nei quarti di finale contro Orvieto, AndrosBasket Palermo torna in campo per la semifinale contro Civitanova Marche, mercoledì alle 19 al PalaMangano.
Come tutte le gare di questo format dei Playoff si tratta di un altro dentro-fuori, all’insegna di grande tensione e intensità e in cui anche l’apporto del pubblico può essere un fattore, come dimostrato dai quarti di finale che hanno visto vincere ben sette squadre di casa in otto partite tra Girone Nord e Girone Sud.
Civitanova Marche è una di queste: da quinta classificata in stagione regolare, ha pescato La Spezia e l’ha domata con un incredibile 72-52. Un’autentica impresa per la squadra di coach Matassini, priva di due giocatrici fondamentali come Rosier e Ceccarelli sin dall’inizio: le marchigiane hanno dimostrato ancora una volta (già la stagione aveva dato ampi segnali) un sistema, una grinta e un’intensità che prescinde dalle individualità. Per il match di Palermo, a proposito, sarà interessante fare una conta delle presenti: dalle informazioni che arrivano da Civitanova trapela parecchia incertezza, Ceccarelli parrebbe più avanti nel recupero rispetto a Rosier, che domenica era presente in panchina pur con la gamba destra praticamente immobilizzata, ma si ragiona sul campo delle voci e delle ipotesi. Da monitorare anche Marinelli che dopo un infortunio patito nel terzo quarto contro le liguri non ha più giocato.
Anche AndrosBasket naturalmente ha una situazione infortuni complessa, al netto degli acciacchi di questo periodo della stagione. Presumibilmente sarà out Casiglia come nelle precedenti partite, mentre è più fluida la situazione di Landi: la guardia sta rapidamente progredendo, anche se notizie certe su utilizzo o meno arriveranno soltanto in prossimità della palla a due del match. Il presidente di AndrosBasket, prof. Adolfo Allegra, alla vigilia ha dichiarato: «Abbiamo superato i quarti, siamo in semifinale: il nostro intento è di arrivare alla fine della strada. Non bisogna sottovalutare gli avversari, – ammonisce – con Orvieto il match è stato in discesa ma domani contro Civitanova Marche il discorso sarà molto diverso, l’avversario è motivato e c’ha dato filo da torcere in entrambe le sfide di regular season». Il numero uno palermitano, infine, aggiunge: «Chiedo massimo impegno alle nostre ragazze, di pensare sfida per sfida senza già credere, da testa di serie, di esser destinati allo spareggio col Girone Nord: le partite si vincono dopo averle vinte, non prima. In bocca al lupo a tutte, è arrivato il momento di tirare le somme, consapevoli che non abbiamo ancora fatto nulla: arrivare ai Playoff non è aver già vinto ma è dimostrare d’essere forti, bisogna concretizzare questa forza in un successo. Non soltanto quello di questa partita ma quello finale, che scaramanticamente voglio solo accennare, senza definirlo».
Palla a due alle ore 19, duo di arbitri inedito per il match, Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA) e Alexa Castellaneta di Bolzano. la partita verrà trasmessa in diretta streaming su 0766 News – Trip Tv, partner AndrosBasket Palermo.
L’altra semifinale del Girone Sud vede opposte Progresso Bologna e la “Cenerentola” di questi Playoff Faenza, in una suggestiva sfida Emilia contro Romagna; per il Girone Nord invece derby lombardo con Costa Masnaga che ospita Crema, mentre Alpo affronterà Castelnuovo Scrivia.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Il Green Basket rimane in Serie B, i complimenti della società

8 maggio 2018

b green

L’AndrosBasket Palermo, in tutte le sue componenti, estende le proprie congratulazioni al Green Basket, società palermitana che ha raggiunto ieri la salvezza nel campionato nazionale di Serie B Old Wild West.
A portare i primi complimenti il presidente di AndrosBasket, il prof. Adolfo Allegra, che ha detto: «I miei complimenti più sinceri e fraterni al Green per questo vero grande successo. Tante volte era capitato nel corso della stagione di essere sull’orlo del baratro ma i forti, e principalmente coloro che giocano col cuore, alla fine vincono. Il Green Basket si è salvato, è rimasto in B e questo è un successo non solo per la società e per la pallacanestro palermitana, ma anche per lo sport di Palermo. Una squadra maschile in Serie B della caratura e della storia del Green, sostenuto dai fratelli Mantia e dal loro grande amore verso lo sport, è un patrimonio di tutti».
Pur facendo parte di realtà e ambiti diversi, AndrosBasket e Green Basket in questi anni hanno avuto un rapporto consolidato dal tempo: tra le due società c’è sempre stato un reciproco sostegno (anche sugli spalti), uno scambio di risorse, conoscenze ed esperienze; entrambe le squadre hanno sostenuto un percorso simile, alle prese con campionati decisamente dispendiosi dal punto di vista logistico, in cui eravamo “quelli del Sud” a cospetto di tante realtà blasonate del Nord; nella lotta-salvezza del Green, infine, ricordiamo tanto dell’esperienza vissuta la scorsa stagione dalla nostra società, davvero intensa. Col Green Basket condividiamo anche la presenza nel Consorzio “Palermo al Vertice” e, sostanzialmente, una mission: quella di fare germogliare la pallacanestro d’alto livello a Palermo, per la città e per i palermitani (soprattutto i giovani, in grado di sognare un giorno di calcare palcoscenici nazionali). Per questo la nostra società esprime tutta la propria felicità verso questo traguardo: GO GREEN!

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket vince contro Orvieto e vola in semifinale

5 maggio 2018

PalermoOrvieto

Primo esame superato per AndrosBasket Palermo, che batte agevolmente l’Azzurra Orvieto per 86-50 e stacca il pass verso la semifinale dei Playoff.
Una partita sicuramente condizionata, nello svolgimento, dalle assenze di Orvieto che ha consapevolmente scelto di andare in trasferta senza alcune delle sue senior di maggior spessore, dando la possibilità alle under di fare esperienza ai Playoff. Il rischio, in questi casi, per Palermo, poteva essere un calo di concentrazione: AndrosBasket non ne ha risentito, controllando giudiziosamente la partita per tutti i 40’.
La formazione palermitana, che decide di dare un’ulteriore riposo a Landi (sulla via del recupero), parte subito 14-2 con la capitana Marta Verona assolutamente scatenata: per il resto, come prevedibile, Prėskienytė fa valere i notevoli mismatch sotto canestro e Miccio mette la ciliegina sulla torta con le sue solite triple, 26-9 dopo 10’.
AndrosBasket continua a martellare nel secondo quarto: Ferrara e Carrara hanno un discreto impatto dalla panchina, mettendo punti sul tabellone; dall’altra parte Porcu e Chrysantidou provano a rispondere presente, aiutati dall’esperta Granieri Fiorini. Alle umbre però mancano punti nelle mani mentre AndrosBasket col suo quintetto dà sempre l’impressione di fare poca fatica in attacco: non a caso le palermitane chiudono a metà gara sul 51-21.
All’intervallo momento di festa e premi per AndrosBasket, con la celebrazione dell’Under18 partecipante all’Interzona e un sorteggio con in palio premi dalla macelleria Zangaloro, dallo sponsor Bruno Ribadi e dal partner Sicilia SeaFood. Alla ripresa del gioco, continua ad allargare la forbice AndrosBasket, mentre dall’altra parte Lombardo prova a mitigare il margine da dietro l’arco. Un nuovo break firmato da Ferretti e dalla tripla di Miccio fanno “doppiare” Orvieto, sul 74-37 con cui si conclude il terzo periodo.
Ultimo quarto che è dunque una formalità con coach Santino Coppa impegnato a ruotare gli effettivi, concedere riposi, fare il possibile per gestire le energie in vista dell’imminente semifinale. In campo si vedono le più giovani impegnate, come Bonura e Cerasola. Notevole la partita di Cappelli, che con grande personalità mette quattro punti e continua il suo progressivo miglioramento di match in match. Trova il campo, alla prima convocazione in A2, anche Giada Salamone, play classe 2001, impegnatissima contro il press di Orvieto. La partita finisce 86-50, grande festa in casa AndrosBasket: la società vuole dedicare questa vittoria a Massimo Mangano, allenatore palermitano della cui scomparsa oggi ricorre il diciottesimo anniversario. Adesso occhi puntati verso la semifinale appena raggiunta: da definire la collocazione, d’accordo con la vincente del quarto di finale Civitanova Marche-La Spezia che si giocherà domani. Nei prossimi giorni la società comunicherà tutte le indicazioni riguardo data e orario dell’incontro.

AndrosBasket Palermo-Ceprini Costruzioni Orvieto 86-50

AndrosBasket Palermo –  Russo 11 (1/2, 5/9, 0/1), Ferretti 2 (2/2, 0/1), Miccio 17 (4/6, 3/6), Verona 24 (0/1, 12/16), Prėskienytė 14 (7/8); Ferrara 5 (1/1, 2/3), Carrara 9 (1/2, 4/5), Cappelli 4 (2/3, 0/1), Bonura (0/2), Salamone (0/2), Landi ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 36/55, T3: 3/8, Rimbalzi: 45, Recuperi: 9, Perse: 21, Assist: 31)

Ceprini Costruzioni Orvieto Porcu 12 (3/6, 2/9), Lombardo 6 (0/1, 2/4), Coffau (0/2, 0/3), Bambini 2 (1/6), Petronyte 2 (1/6); Grilli 2 (1/3, 0/3), Kolar 1 (1/2, 0/1, 0/1), Presta 2 (1/3, 0/2), Chrysantidou 10 (5/10), Granieri Fiorini 13 (1/1, 5/11). All. Romano, Vice: De Fraia.
(T2: 17/47, T3: 5/23, Rimbalzi: 26, Recuperi: 14, Perse: 17, Assist: 18)

Arbitri – Riccardo Falcetto di Claviere (TO) e Cristina Mignogna di Milano.

NOTE
Parziali: 26-9, 25-12 (51-21), 23-16 (74-37), 12-13 (86-50).
Falli: AndrosBasket 7 – Orvieto 10. Tiri liberi: AndrosBasket 5/8 – Orvieto 1/2.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Ferretti 8, Falli subiti Russo 3, Recuperi Ferretti 4, Assist Ferretti 8, Plus/Minus Ferretti +34.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

 

Playoff, si parte! AndrosBasket ospita l’Azzurra Orvieto

4 maggio 2018

AndrosOrvietoPre

Cominciano i Playoff per AndrosBasket Palermo, che sabato alle 19 al PalaMangano ospita l’Azzurra Orvieto, nei quarti di finale a gara secca del Girone Sud.
Chi vince avanza alla fase successiva, nel formato inedito scelto dalla Lega Basket Femminile per la postseason, che si preannuncia avvincente e ricca di emozioni. L’avversaria di AndrosBasket si è piazzata al nono posto in stagione regolare con 26 punti frutto di 13 vittorie e 15 sconfitte: Orvieto, allenata dall’esperto coach Massimo Romano, è una squadra giovane che non molla mai. Stella di un organico che si presenta a Palermo con qualche variazione rispetto alla stagione è la play Rachele Porcu, classe 1997, che in stagione ha fatto registrare 10.2 punti di media conditi da 5.6 rimbalzi, 5 assist e 2.6 recuperi: completezza e talento al servizio delle umbre.
AndrosBasket si presenta al match in discrete condizioni, dopo la leggera flessione fisica accusata nelle scorse settimane per via degli infortuni. Da monitorare la situazione dei minutaggi con la gestione delle infortunate che rappresenta un punto delicato, specie in partite in cui non è consentito rilassarsi nemmeno un attimo. La capitana Marta Verona ha predicato attenzione subito dopo la fine della stagione regolare, dichiarando: «Orvieto è una squadra giovane, che non molla mai. Non è assolutamente da sottovalutare – ha detto – e non è nel nostro stile farlo. Proveremo ad affrontarla con la stessa mentalità con cui siamo arrivate al secondo posto anche perché ogni partita ora è un dentro-fuori».
Palla a due alle ore 19. Gli arbitri saranno Riccardo Falcetto di Claviere (TO) e Cristina Mignona di Milano. La partita verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale di AndrosBasket Palermo.
Le altre partite del turno dei quarti di finale del Girone Sud saranno nella parte alta del tabellone Infa Feba Civitanova Marche-Cestistica Spezzina (domenica, ore 18); nella parte bassa invece Progresso Bologna ospita la Magnolia Campobasso (sabato, ore 18) e San Giovanni Valdarno sfida Faenza (sabato, ore 21).

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao