AndrosBasket sconfitta a Civitanova Marche

FebaAndros

Secondo stop di fila in campionato per AndrosBasket che cede 74-68 in casa della Feba Civitanova Marche, confermando le difficoltà di un momento complesso dal punto di vista fisico tra acciacchi e infortuni.
Nella rotazione d’infortunate di Palermo, stavolta a rimanere fuori è Miccio, dopo l’infortunio alla spalla rimediato con La Spezia. Cupido c’è, con maschera protettiva e un po’ di timore, che diventa concreto quando rimedia un colpo su penetrazione di Perini e deve uscire per qualche minuto: per fortuna nulla di grave. All’inizio è buona partenza per AndrosBasket, avanti 7-13 con canestro tra l’altro dell’under Casiglia, entrata proprio per Cupido. Civitanova ritrova smalto nella seconda parte del quarto con le triple del vantaggio di De Pasquale e Ortolani, trovando anche il vantaggio dopo 10’ (20-18).
Il secondo parziale vede una maggior incisività delle marchigiane che segnano da fuori e trovano punti da sotto massimizzando il rendimento sul pick and roll. Perini firma il +14, AndrosBasket risponde con uno 0-5 propiziato da Russo e Verona, chiudendo poi il quarto sotto 42-32.
Le palermitane offrono il loro massimo sforzo per rientrare nel terzo periodo, in cui a un buon impatto dalla panchina di Cutrupi (8 punti) si sommano alcune belle giocate individuali di Russo e Cupido che aiutano la squadra a non mollare. Due punti di Verona portano il punteggio sul 60-56 con un quarto da giocare, onestamente un affare per la formazione ospite visto lo svolgimento del match.
Le difficoltà maggiori di AndrosBasket in difesa dove Civitanova colpisce con un’ottima Perini: AndrosBasket comunque non molla e trascinata da Russo arriva più volte sul -4, senza mai fare il salto decisivo per chiudere il gap. La guardia mette il 70-68, dall’altra parte un errore difensivo però lascia sola Trobbiani per due punti decisivi che chiudono la partita perché dall’altra parte Palermo non finalizza i tentativi per rientrare in partita. 74-68 il finale, con Civitanova che festeggia una vittoria fondamentale per allontanare i Playout e anticipare i Playoff, AndrosBasket incassa e riflette, nel suo mese d’aprile d’apprendistato in vista della postseason.
Seconda sconfitta in campionato consecutiva, in un campo in cui AndrosBasket non ha mai vinto da quando è in Serie A2, e in condizioni deficitarie: qualcosa su cui riflettere, in una partita che sì dal punto di vista del risultato è negativa, ma ha offerto spunti su cui si può lavorare in palestra in vista dei Playoff. Per il piazzamento, ammesso che conti qualcosa con la formula corrente, s’aspettano invece i risultati delle partite del resto del turno: saranno decisivi poi i match contro San Giovanni Valdarno (sabato prossimo alle 16 al PalaMangano) e Bologna.
Nella trasferta le ragazze di AndrosBasket hanno partecipato alla campagna d’informazione “Stavolta Voto”, che vede le nostre ragazze come vere e proprie testimonial in vista delle Elezioni Europee 2019.

Feba Civitanova Marche-AndrosBasket Palermo 74-68
AndrosBasket Palermo – Russo 20 (10/11, 5/13, 0/1), Cupido 9 (1/1, 4/8, 0/1), Manzotti 2 (1/2, 0/4), Verona 17 (3/5, 7/14, 0/1), Vandenberg 8 (4/6, 2/5); Cutrupi 8 (4/4, 2/2), Casiglia 4 (2/2, 0/1), Novati ne, Caliò ne, Miccio ne. All. Coppa, Vice: Giordano.
(T2: 23/46, T3: 0/9, Rimbalzi: 31, Recuperi: 7, Perse: 21, Assist: 2)

Feba Civitanova Marche Perini 23 (5/5, 6/9, 2/6), Orsili 11 (6/6, 1/6, 1/1), Ortolani 11 (1/3, 3/6), De Pasquale 11 (1/1, 3/8), Bocola 9 (1/2, 4/8); Trobbiani 9 (3/4, 3/5), Maroglio, Giuseppone (0/1), Paoletti ne, Pelliccetti, D’Amico. All. Scalabroni, Vice: Melappioni.
(T2: 16/33, T3: 9/21, Rimbalzi: 30, Recuperi: 3, Perse: 13, Assist: 19)

Arbitri –  Mirko Picchi di Ferentino (FR) e Andrea Bernassola di Palestrina (RM)

NOTE
Parziali: 20-18, 22-14 (42-32), 18-24 (60-56), 14-12 (74-68).
Falli: AndrosBasket 18 – Civitanova 24. Tiri liberi: AndrosBasket 22/27 – Civitanova 15/17.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Vandenberg 8, Falli subiti Russo 7, Plus/Minus Manzotti +4.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Questo post è stato visto 143 volte

Lascia un Commento