AndrosBasket ricomincia alla grande: vittoria 54-80 a Savona

Marta Verona CM

Ricomincia bene la Serie A2 di AndrosBasket Palermo, che a Savona s’impone con un agile 54-80 sulla Cestistica Savonese, controllando la partita sin dai primi istanti.
Partenza travolgente per la formazione palermitana, al completo per la trasferta anche se non al top in diversi elementi (alcune giocatrici reduci da influenza, Landi con problemi alla schiena). Due triple di Miccio e quattro punti di Ferretti suonano la carica per un veloce 0-10. Sono le due esterne le indiscusse protagoniste del primo periodo, combinando per venti punti in coppia, con Prėskienytė che ne aggiunge sei alla causa, ma in generale AndrosBasket si fa apprezzare per una pallacanestro semplice ed essenziale, con alcuni ottimi possessi di transizione offensiva e un gioco a ritmo più alto del solito: 9-30 il parziale dopo i primi 10’, una sola squadra in campo.
Meno brillante la seconda frazione in cui un pizzico di sfortuna e qualche errore fanno un po’ fermare Palermo in attacco, con Savona che sigla il 6-0 di break, -17 (17-34) firmato da Penz. Interrompe la siccità offensiva ospite un bel gioco da tre punti di Carrara (molto vivace nel secondo parziale, specie a rimbalzo), mentre nel finale di tempo s’iscrive al tabellino Russo coi primi punti della sua serata. La squadra di casa tiene botta con Villa e Zanetti: un 1/2 dai liberi di Landi manda tutti al riposo sul 28-48.
Ha un brutto approccio al ritorno in campo la formazione ospite, che subisce un rapido 4-0 propiziato da Zanetti e Aleo. Prėskienytė e Miccio da tre (32-53) riprendono il filo del discorso, con Palermo che presto va anche sul +26 sempre coi punti dell’ala campana. La partita è più o meno a senso unico, AndrosBasket che sbaglia un po’, ma compensa con una buona difesa e una fisicità devastante: il dato di 41-18 a rimbalzo a favore della squadra di coach Coppa dice tanto sul match, che Palermo conduce 39-65 dopo tre quarti.
Ultimo periodo di gestione per la squadra siciliana, con l’incontro praticamente in ghiaccio. Verona, Russo e Prėskienytė aumentano il bottino personale, mentre il resto della panchina assaggia il campo nella parte finale di gioco. C’è spazio per Ferrara, che non lesina energie nemmeno in una situazione di partita indirizzata; per Bonura, che si fa sentire sotto canestro; per Casiglia, che se la cava bene contro la pressione e ha il tempo di segnare l’ultimo canestro della serata con un’elegante “lacrima” in terzo tempo. Alla sirena finale è 54-80, la marcia di AndrosBasket in campionato riprende senza intoppi: riconquistato il terzo posto in solitaria, con la seconda piazza più vicina, tra dieci giorni un nuovo test sul difficile campo di Orvieto.

Cestistica Savonese-AndrosBasket Palermo 54-80

AndrosBasket Palermo –  Russo 6 (2/4, 2/3, 0/1), Ferretti 11 (4/4, 2/7, 1/2), Miccio 19 (2/2, 4/8, 3/7), Verona 14 (7/16, 0/1), Prėskienytė 16 (4/8, 6/7); Landi 4 (2/5, 1/4), Carrara 8 (4/5, 2/7), Bonura (0/1), Ferrara, Casiglia 2 (1/1). All. Coppa, Vice: Giordano.
(T2: 25/54, T3: 4/11, Rimbalzi: 41, Recuperi: 16, Perse: 20, Assist: 19)

Cestistica Savonese Aleo 5 (1/5, 1/3), Penz 17 (7/12, 1/6), Zanetti 19 (8/18, 1/1), Michelini 3 (3/4, 0/2), Villa 4 (2/3); Guilavogui 4 (4/4), Sansalone (0/2), Roncallo (0/1), Bianconi 2 (1/1), Irgher, Tosi ne. All. Pollari, Vice: Napoli.
(T2: 19/40, T3: 3/14, Rimbalzi: 18, Recuperi: 10, Perse: 24, Assist: 16)

Arbitri – Francesco Venturini di Capannori (LU) e Davide Cirinei di San Vincenzo (LI).
NOTE
Parziali: 9-30, 19-18 (28-48), 11-17 (39-65), 15-15 (54-80).
Falli: AndrosBasket 15 – Savona 20. Tiri liberi: AndrosBasket 18/28 – Savona 7/8.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Verona/Carrara 9, Falli subiti Prėskienytė/Landi 4, Recuperi Ferretti 5, Assist Verona/Russo 5, Plus/Minus Prėskienytė +30.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Questo post è stato visto 445 volte

Lascia un Commento