Giochi delle Isole 2018, doppietta siciliana nel basket!

26 maggio 2018

ScreenHunter_340 May. 26 13.10

Bilancio positivo per la selezione siciliana impegnata a Catania nell’edizione 2018 dei “Giochi delle Isole”: una medaglia d’oro e una d’argento per le due squadre femminili impegnate.
Le due selezioni “di casa” hanno dominato il torneo mostrando ancora volta la grande crescita del movimento da un punto di vista tecnico. Segno di un buon lavoro di tutte le società coinvolte e, all’interno dell’evento, dello staff tecnico guidato da Humberto Manzo. Le gare di basket nell’inedita disciplina 3×3, disputate dal 23 maggio sino a stamattina al PalaCus di Catania, hanno premiato nella categoria femminile le seguenti due squadre: medaglia d’oro per il team composto dalle pattesi Claudia Coppolino, Rosaria Sciammetta e Giulia Merrina e da Marta Tumminelli di AndrosBasket; medaglia d’argento invece per la squadra composta da Alice Caliò, Carla Mallo e dalle due giovani AndrosBasket Alessia Malara e Klara Gioè.
Da parte della società i più sinceri complimenti all’intera spedizione siciliana ai Giochi!

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Gioè, Malara e Tumminelli convocate per i Giochi delle Isole 2018

19 maggio 2018

logoweb

Marta Tumminelli, Alessia Malara e Klara Gioè di AndrosBasket rappresenteranno la Sicilia ai Giochi delle Isole 2018, che si svolgeranno dal 22 al 27 maggio a Catania.
La disciplina della pallacanestro prevede tre giorni di gare, 24-25-26 maggio, presso il PalaCus di Catania. Sarà un’edizione molto particolare, in cui il torneo di basket verrà disputato con le regole del 3vs3 e tornerà dopo l’assenza del 2017 in Martinica. La rappresentativa siciliana, che difende il titolo conquistato nel 2016, presenterà due squadre e giocherà contro Corsica e Martinica.
Negli organici della formazione siciliana presente anche una forte componente di Alma Basket Patti, società satellite AndrosBasket, con Rosaria Sciammetta, Claudia Coppolino e Giulia Merrina, giocatrici di formazione pattese. Ricordiamo che Alessia Malara e Marta Tumminelli hanno disputato la stagione Under 16 e B Regionale con Alma, con buoni risultati tra l’altro, in base agli accordi stagionali tra le due società, ma sono a tutti gli effetti del vivaio AndrosBasket.
La prima formazione isolana sarà formata da Sciammetta, Merrina, Coppolino e Tumminelli; il secondo quartetto da Malara, Gioè e dall’aggiunta di Carla Mallo (Virtus Eirene Ragusa) e Alice Caliò (Nuova Trogylos Priolo). Allenatore della spedizione Humberto Manzo, accompagnatore Mario Daniele Litrico.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Primi info-day per il progetto So.Net.

18 maggio 2018

sonet

Dopo una prima fase di organizzazione comincia a entrare nel vivo il progetto So.Net., co-finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea.
Il progetto, coordinato da A.S.D. G. Verga, con l’appoggio dei partner Euromed Carrefour Sicilia – Antenna Europe DirectUniversity of Thessaly – Department of Physical Education and Sport Science, CEZAM – centre for youth RUŠE punta alla creazione di un network europeo di società, enti, organizzazioni in grado di agevolare l’accesso alla pratica sportiva ai giovani migranti.
Nell’ambito delle attività previste, si sono svolti in questa settimana i primi info-day in ambito locale, con lo scopo d’informare riguardo la visione e gli scopi del Solidarity Network for sport and young migrants che dà appunto il nome all’iniziativa. Una panoramica con foto degli eventi:

sonetsloveniaSLOVENIA - centre for youth RUŠE

I nostri partner sloveni sono stati i primi a partire con l’informazione riguardo il progetto, organizzando alla fine di aprile il primo info-day presso la cittadina di Maribor, molto vicina al centro giovanile che ospita tantissimi sportivi sloveni in una struttura all’avanguardia.
I nostri partner hanno predisposto uno stand con tante informazioni sul progetto distribuendo un’ampia scelta di materiale informativo e dando spazio a illustrazioni, foto e contatti. La Slovenia ospiterà il secondo meeting di So.Net., il prossimo ottobre.

sonet greciaGRECIA - University of Thessaly

Agli inizi di maggio anche i nostri partner greci si sono mossi con un info-day organizzato da University of Thessaly presso Trikala. Oltre all’informazione sulle attività, i nostri partner hanno consentito anche ai giovani di divertirsi facendo sport. Giova ricordare l’esperienza nel campo dello sport del nostro partner greco, che ha già coordinato progetti per il calcio per i rifugiati con la programmazione di allenamenti, eventi e amichevoli, in una piacevole storia d’integrazione.

sonet2ITALIA – Euromed Carrefour Sicilia

Come ogni anno, stavolta il 16 maggio, Euromed Carrefour Sicilia ha organizzato la “Festa dell’Europa”, attività per giovani con laboratori e stand sull’UE. All’interno c’è stato spazio per offrire una prospettiva del progetto So.Net. e distribuire materiale informativo. In più, grazie alla presenza di atlete e volontari della nostra società, abbiamo creato un piccolo spazio di gioco all’interno di Villa Trabia, in cui i bambini hanno potuto cimentarsi con un percorso sportivo e col basket all’aperto. Divertimento e informazione!

So.Net. adesso entrerà nella fase preliminare di studio del fenomeno di migrazione correlata alla pratica dello sport e poi costituirà i network. Per ogni informazione ricordiamo che a breve andrà online il sito internet del progetto e che intanto è possibile consultare la pagina Facebook So.Net. – Solidarity Network for Sport and Young Migrants (https://www.facebook.com/sonetproject/). Vi aspettiamo numerosi anche in rete!

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Premio Donia 2017, Marta Verona è la miglior giocatrice!

16 maggio 2018

Marta-Verona-Donia

Un prestigioso premio per una bandiera di AndrosBasket Palermo: Marta Verona vince il premio Donia 2017 come miglior giocatrice. La consegna del premio avverrà il 21 maggio a Sant’Agata di Militello nell’ambito della “Giornata Azzurra”.
Il riconoscimento, conferito dalla FIP – Comitato Regionale Sicilia, premia le eccellenze delle nostra regione, e non solo, in campo cestistico. Marta è stata scelta per un 2017 in cui ha dimostrato di essere un gran capitano e una giocatrice di riferimento non solo a livello regionale, ma anche nazionale: all’interno dell’annata esaminata, ha dapprima contribuito a una miracolosa salvezza diretta in A2, poi è stata tra i cardini della squadra in un inizio campionato che ha fatto da preambolo alla semifinale di Coppa Italia e il secondo posto in classifica nel Girone Sud e alla corsa Playoff terminata in finale, che ha riportato la pallacanestro femminile palermitana agli onori della cronaca.
Per Marta sono state due stagioni di grandissimo rendimento, in cui si è fatta conoscere per spirito di sacrificio, duttilità tattica e personalità. I numeri parlano di 7.9 punti e 5.3 rimbalzi la scorsa stagione, 8.2+5.3 in questa; ma non rendono completa giustizia all’impatto dell’atleta palermitana su squadra e compagne.
Il premio conferito a Marta Verona è motivo di grande soddisfazione per AndrosBasket Palermo: cresciuta nel nostro vivaio, Marta ha iniziato senza troppi clamori a crescere gradualmente, passo dopo passo, sino a essere una giocatrice importante per la categoria. Uno sviluppo che è stato sintomo di lavoro, impegno, testa e voglia di crederci, che dev’essere d’esempio per tutte le giovani che si avvicinano al basket, con un sogno in testa e la palla a spicchi nel cuore. Complimenti Marta Verona, premio Donia 2017!

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

AndrosBasket si ferma in finale, Faenza agli spareggi

12 maggio 2018

PalermoFaenzaresult

AndrosBasket Palermo si ferma in finale Playoff, Faenza vince con merito per 66-72 nel match che assegnava un posto allo spareggio col Girone Nord.
Una partita dura, si sapeva, per AndrosBasket, che già da qualche settimana accusava un certo debito d’energie fisiche e nervose dopo un campionato alla rincorsa: prima alla Coppa Italia, poi ad Empoli, poi al terzo posto, infine al secondo. Contro una squadra leggera nella testa e senza pressioni le difficoltà sono venute a galla, sin dal primo periodo: Franceschelli buca la zona di AndrosBasket e risponde molto bene alle iniziative di Russo e Prėskienytė, poi penalizzata da due falli rapidi. 18 pari dopo un primo quarto molto godibile e intenso.
Nel secondo quarto AndrosBasket si fa viva anche con la panchina con Landi e Carrara che chiamate in causa mettono qualche punto prezioso. Si vede anche Miccio, sempre iper-marcata e controllata a vista, come per tutti i Playoff. Due liberi di Carrara danno ad AndrosBasket il +7 ma Faenza risponde colpo su colpo e con una tripla di Franceschelli allo scadere chiude sotto 36-32 al riposo lungo.
Nel terzo quarto il rientro palermitano è buono, con Prėskienytė subito indaffarata a metter punti sul tabellino, Faenza ha il merito di non abbattersi e torna sotto di uno con le triple di Schwienbacher e Ballardini (45-44). Da lì in poi si spegne la luce per AndrosBasket, che accusa forse il peggior calo della stagione dai tempi del match di Coppa Italia contro Crema e subisce un parziale di 4-14 suggellato dalla tripla dall’angolo di Ballardini, 49-58 con dieci minuti da giocare.
Con un PalaMangano abbattuto ma pronto a spingere la squadra di casa, Palermo ci prova ma viene sempre respinta da una Schwienbacher in giornata di grazia. Come tutta Faenza, che tira 10/25 da tre: un dato simile, in stagione, probabilmente s’era visto solo nelle sconfitte con Empoli e questa è la vera chiave del match. Il rientro di nervi di AndrosBasket c’è ma il destino è beffardo e prima sputa un tiro importantissimo di Russo, poi su una convulsa situazione di rimbalzo Carrara ha una buona opportunità ma Soglia è brava a salire a stopparla. Sarebbe stato il canestro del -3, dall’altra parte Morsiani mette il 63-70: la partita in sostanza finisce lì e il 66-72 della sirena finale vale solo per la cronaca. A Faenza gli onori ad AndrosBasket l’uscita tra gli applausi di un pubblico che ha comunque riconosciuto una grande stagione alle ragazze. Si chiude l’anno zero del progetto AndrosBasket, tutti pronti per ripartire sin da subito, per continuare a sognare un futuro di altissimo livello per la pallacanestro palermitana. Insieme.

AndrosBasket Palermo-Infinity Bio Faenza 66-72

AndrosBasket Palermo –  Russo 21 (4/4, 7/18, 1/2), Miccio 12 (4/5, 1/5, 2/9), Ferretti (0/1), Verona 4 (2/8), Prėskienytė 21 (2/3, 8/13, 1/1); Carrara 6 (2/2, 2/4), Landi 2 (1/2), Cerasola ne, Ferrara ne, Bonura ne, Tumminelli ne, Cappelli ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 21/51, T3: 4/12, Rimbalzi: 38, Recuperi: 4, Perse: 13, Assist: 14)

Infinity Bio Faenza Schwienbacher 19 (2/4, 4/9, 3/8), Franceschelli 12 (3/3, 2/4), Ballardini 13 (2/3, 3/8), Morsiani 12 (2/2, 5/11, 0/2), Soglia 8 (2/3, 3/6); Coraducci 6 (2/2, 2/2), Caccoli 2 (1/1), Minichino (0/1, 0/1). All. Bassi, Vice: Bedeschi.
(T2: 18/34, T3: 10/25, Rimbalzi: 29, Recuperi: 7, Perse: 12, Assist: 23)

Arbitri – Marco Marzulli di Milano e Laura Pallaoro di Trento.

NOTE
Parziali: 18-18, 18-14 (36-32), 13-26 (49-58), 17-14 (66-72).
Falli: AndrosBasket 15 – Faenza 16. Tiri liberi: AndrosBasket 12/14 – Faenza 6/9.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 9, Falli subiti Russo  5, Assist Verona 5, Plus/Minus Carrara +1.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

Finale Playoff Girone Sud, AndrosBasket sfida la Faenza di Ballardini

11 maggio 2018

PalermoFaenza

Dopo una settimana intensa di Playoff, arriva il momento della verità: sabato alle 17.30 al PalaMangano AndrosBasket Palermo sfida l’Infinity Bio Faenza nella finale Playoff del Girone Sud, in palio un posto agli spareggi.
Una partita che forse in pochi si aspettavano: AndrosBasket ha fatto il suo nei Playoff da testa di serie, vincendo due partite condotte dall’inizio alla fine; Faenza, da settima classificata, è stata la vera e propria “Cenerentola” di questi Playoff, conquistando una quasi insperata finale da neo-promossa.
Le romagnole incarnano di per sé il concetto di matricola, con un organico giovane ed esperienza in A2 frammentaria: tra queste Schwienbacher e Franceschelli quelle con più “chilometraggio” in A2. Tra le debuttanti ha fatto molto bene Soglia, pivot classe 2000, decisiva nella semifinale vinta 68-73 a Bologna. Ma presentando Faenza non si può che parlare di Simona Ballardini: ala, coach, factotum, il cuore e l’anima della squadra. La giocatrice classe ’81, col suo gioco aggressivo e la sua capacità di andare in lunetta, rappresenta il rebus più difficile per lo staff di coach Santino Coppa, che la conosce bene avendola già allenata a Priolo e incontrata da avversaria.
In casa AndrosBasket la partita contro Civitanova Marche ha vissuto di chiaroscuri: tanta soddisfazione per la vittoria contro una squadra spigolosa, ma anche l’impressione di poter fare di più. Ha fatto piacere il ritorno in campo di Landi (seppur per pochi minuti e non al 100%), un po’ meno il piccolo problema alla caviglia di Verona. Naturalmente, il fattore PalaMangano sarà fondamentale, anche perché la percezione è quella di affrontare una squadra che non ha nulla da perdere, senza pressione, pronta a dare tutto in un’occasione davvero unica. La dirigente di AndrosBasket Simona Chines, tuttavia, pensa che anche Palermo debba interpretare la partita in questo modo: «Le ragazze devono vivere questa partita con la massima serenità, non abbiamo nulla da perdere e nessuna pressione perché fino a oggi abbiamo un’ottima stagione, specie considerato che a inizio anno il traguardo previsto era partecipare ai Playoff, all’interno di un progetto a lungo termine. – ha detto, aggiungendo però – Questo non significa che non vogliamo continuare a vincere, anzi. Credo in ognuna delle nostre ragazze e nel nostro grande coach Santino Coppa».
Palla a due alle ore 17.30, attualmente non sono disponibili le designazioni arbitrali per l’incontro. Per quanto riguarda la diretta streaming, la società concederà ancora una volta il servizio al partner 0766 News – Trip Tv sulla pagina Facebook dell’emittente.
Il programma dei Playoff di A2 prevede martedì la finale del Girone Nord tra Costa Masnaga e Alpo Villafranca, le vincenti delle finali dei due gironi si affronteranno la settimana prossima in una sfida a campo neutro in data, orario e sede da definire.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao

 

AndrosBasket ottiene la finale del Girone Sud, sconfitta Civitanova

10 maggio 2018

PalermoFebaresult

AndrosBasket Palermo stacca il biglietto verso la finale, sconfiggendo Civitanova Marche per 65-55 al termine di una grande battaglia da Playoff.
La squadra palermitana inizia subito bene sfruttando la maggior fisicità, con le ospiti che si presentano senza Ceccarelli e Rosier alla palla a due e mancano dunque di qualcosa sottocanestro. Da dietro l’arco, Miccio mette due triple in avvio mentre sotto Prėskienytė comincia a macinare punti e rimbalzi (22 punti e 16 rimbalzi a fine match), 16-3 il parziale palermitano. Sul più bello però freno tirato per le isolane e Civitanova rientra trascinata dalla capitana Perini e dalla giovane Paoletti, 18-14 dopo il primo parziale.
La storia della partita sta tutta lì, con Palermo che soffre tanto l’intensità della squadra ospite ma al tempo stesso riesce sempre a rimanere sopra nel punteggio. Civitanova torna a -2, Ferretti la respinge con la bomba del 30-25. Mataloni e Paoletti si fanno sentire, dall’altra parte Russo e Prėskienytė ristabiliscono le distanze ed è 38-30 a fine secondo quarto.
Dopo l’intervallo e il sorteggio dei premi “Colori del Sole” tra il pubblico che numeroso ha affollato il PalaMangano, il canovaccio della partita non cambia: AndrosBasket a far male sottocanestro, Civitanova a rispondere. La squadra marchigiana non molla mai e trova risorse in Bocola e Trobbiani, oltre che nella strepitosa capitana Perini (pur con la difesa addosso di una Palermo costretta alla box and one): è lei che propizia il 47-42 a 10’ dalla fine. Un terzo quarto in cui AndrosBasket ritrova Landi per qualche minuto e anche Verona, che torna stoicamente in campo dopo un infortunio rimediato nel secondo quarto di gioco.
Nell’ultimo periodo AndrosBasket registra la difesa e i fantasmi di un’intera serata cominciano a fuggir via: Ferretti mette due punti importantissimi, Russo l’unica tripla del suo match (per lei 11 punti e 7 assist) e Prėskienytė continua a far male sotto le plance. Dai liberi Palermo vola sul +15 (62-47) con Ferretti e la partita scivola via: c’è il tempo per la reazione d’orgoglio di Civitanova che chiude comunque con un passivo onorevole, 65-55. Una parola va spesa per le marchigiane: organico ridotto per loro, ma un gioco intelligente ben orchestrato dalla panchina, tanto cuore e personalità anche dalle più giovani, una squadra vera in tutti i sensi. AndrosBasket però alla fine vince, è in finale e sabato si giocherà il posto allo spareggio Nord-Sud contro Faenza, “Cenerentola” dei Playoff. Si gioca ancora al PalaMangano, continua la corsa e servirà ancora, come nella giornata odierna, la spinta di tutta Palermo.

AndrosBasket Palermo-Infa Feba Civitanova Marche 65-55
AndrosBasket Palermo –  Russo 11 (2/4, 3/6, 1/6), Ferretti 7 (2/2, 1/3, 1/4), Miccio 8 (1/6, 2/7), Verona 10 (5/12), Prėskienytė 22 (4/4, 9/16); Landi, Carrara 7 (1/2, 3/6), Cerasola ne, Ferrara ne, Bonura ne, Tumminelli ne, Cappelli ne. All. Coppa, Vice: Giordano, Gemelli.
(T2: 22/49, T3: 4/17, Rimbalzi: 54, Recuperi: 6, Perse: 18, Assist: 21)

Infa Feba Civitanova Marche Perini  19 (5/7, 1/4, 4/7), Mataloni 5 (1/5, 1/3), Marinelli 3 (1/3), Trobbiani 2 (1/3), Bocola 7 (1/2, 3/7, 0/2); Orsili 3 (0/2, 1/5), Paoletti 16 (2/2, 4/11), D’Amico ne, Pelliccetti ne, Ceccarelli ne. All. Matassini, Vice: Melappioni.
(T2: 8/23, T3: 11/31, Rimbalzi: 21, Recuperi: 11, Perse: 12, Assist: 18)

Arbitri – Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA) e Alexa Castellaneta di Bolzano.

NOTE
Parziali: 18-14, 20-16 (38-30), 9-12 (47-42), 18-13 (65-55).
Falli: AndrosBasket 14 – Civitanova Marche 16. Tiri liberi: AndrosBasket 9/12 – Civitanova Marche 6/9.
Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 16, Falli subiti Russo/ Prėskienytė 5, Recuperi Miccio 3, Assist Russo 7, Plus/Minus Prėskienytė +21.

Addetto Stampa AndrosBasket Palermo
Giuseppe Corrao